Offerta didattica

Settore economico - indirizzo “Amministrazione, finanza e marketing”

 

L’indirizzo “Amministrazione Finanza e Marketing” (ex Igea) persegue lo sviluppo di competenze relative alla gestione aziendale nel suo insieme e all’interpretazione dei risultati economici, con le specificità relative alle funzioni in cui si articola il sistema aziendale: amministrazione, pianificazione, controllo, finanza, commerciale, sistema informativo, gestioni speciali.

 

Il diplomato in Amministrazione Finanza e Marketing ha competenze generali nel campo:

 

  • dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali

  • della normativa civilistica e fiscale

  • dei sistemi e processi aziendali con riferimento alla previsione, organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza, conduzione e controllo della gestione

  • degli strumenti di marketing

  • dei prodotti assicurativo-finanziario

  • dell’economia sociale

 

Settore Tecnologico (ex ITIS ad  indirizzo conciario) vuole essere una scuola in grado di fornire all’alunno competenze di base in chimica e competenze tecniche  peculiari di una specializzazione in campo conciario al fine di guidare ad una consapevole scelta universitaria o ad un vantaggioso inserimento nel mondo del lavoro. A tal fine l’Istituto è impegnato in progetti di collaborazione con la Stazione Sperimentale Pelli di Napoli ed offre l’opportunità agli alunni delle classi terminali di partecipare inoltre a stages presso le concerie e le aziende di prodotti chimici del territorio.

 

Settore chimico-conciario segue con attenzione e incoraggia le attività del nostro istituto: L’AICC Associazione Italiana dei Chimici del Cuoio ha messo a disposizione per l’anno in corso un bonus di 200,00 € di libri destinato agli alunni della terza classe dell’ITIS; anche l’Unione Nazionale Industria Conciaria e la Lanxess Italia e la ditta Graziano Buonanno e figli supportano il percorso di formazione con borse di studio o con finanziamenti di attività di stage.

 

L’indirizzo “Chimica, materiali e biotecnologie” persegue lo sviluppo sia di competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi strumentali chimico-biologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali, negli ambiti chimico, merceologico, biologico, farmaceutico, tintorio e conciario sia nel settore della prevenzione e della gestione di situazioni a rischio ambientale e sanitario.

 

Il diplomato in Chimica, Materiali e Biotecnologie è in grado di:

  • collaborare nei contesti produttivi, nella gestione e nel controllo dei processi, nella gestione e manutenzione di impianti chimici, tecnologici e biotecnologici, partecipando alla risoluzione delle problematiche relative agli stessi; ha competenze per l’analisi e il controllo dei reflui, nel rispetto delle normative per la tutela ambientale

  • integrare competenze di chimica, di biologia e microbiologia, di impianti e di processi chimici e biotecnologici, di organizzazione e automazione industriale, per contribuire all’innovazione dei processi e delle relative procedure di gestione e di controllo per il sistematico adeguamento tecnologico e organizzativo delle imprese

  • applicare i principi e gli strumenti in merito alla gestione della sicurezza degli ambienti di lavoro, del miglioramento della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi

  • collaborare nella pianificazione, gestione e controllo delle strumentazioni di laboratorio di analisi e nello sviluppo del processo e del prodotto

  • verificare la corrispondenza del prodotto alle specifiche dichiarate, applicando le procedure e i protocolli dell’area di competenza, controllare il ciclo di produzione utilizzando software dedicati, sia alle tecniche di analisi di laboratorio sia la controllo e gestione degli impianti

  • essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui sono applicate.

 

Nell’articolazione “Chimica e materiali” vegono identificate, acquisite e approfondite, nelle attività di laboratorio, le competenze relative alle metodiche per la preparazione e per la caratterizzazione dei sistemi chimici, all’elaborazione, realizzazione e controllo di progetti chimici e biotecnologici e alla progettazione, gestione e controllo di impianti chimici.

 

Dal 1 settembre 2013 l’offerta formativa dell’ISISS RONCA si amplia con l’accorpamento della sezione staccata di Montoro Inferiore dell’istituto IPSEOA (Istituto Professionale di Stato Servizi per l’Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera) “Manlio Rossi Doria” di Avellino.

Questo tipo di istruzione permette di acquisire competenze tecniche, economiche e normative nelle filiere dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera, e acquisire una cultura che consente di agire con autonomia e responsabilità nelle relazioni tra il tecnico, il destinatario del servizio e le altre figure professionali coinvolte nei processi di lavoro.

 

L’indirizzo professionale dei Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera costituisce una cerniera  tra il sistema di distribuzione e il sistema di istruzione e formazione professionale, ed è il più importante elemento dell’area formativa finalizzata all’acquisizione di competenze certificate e riconosciute a livello nazionale ed europeo, idonee a favorire una rapida transizione nel mondo del lavoro. L’indirizzo ha lo scopo di far acquisire allo studente le competenze tecniche, economiche e normative nelle filiere dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera. Il primo biennio è orientativo per la scelta dell’articolazione in Enogastronomia, Servizi di Sala e di Vendita e Accoglienza Turistica.

 

Il diplomato in Servizi per l’Enogastronomia e l’ospitalità alberghiera  è in grado di:

  • utilizzare le tecniche per la gestione dei servizi eno-gastronomici e l’organizzazione della commercializzazione, dei servizi di accoglienza, di ristorazione e dimospitalità

  • organizzare attività di pertinenza, in riferimento agli impianti, alle attrezzature e alle risorse umane

  • applicare le norme attinenti la conduzione dell’esercizio, le certificazioni di qualità, sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro

  • utilizzare le tecniche di comunicazione e relazione in ambito professionale orientate al cliente e finalizzate all’ottimizzazione della qualità del servizio e al coordinamento con i colleghi

  • attivare sinergie tra servizi di ospitalità-accoglienza e servizi eno-gastronomici

  • curare la progettazione e programmazione di eventi per valorizzare il patrimonio delle risorse ambientali, artistiche, culturali, artigianali, del territorio e la tipicità

 

Nell’articolazione “Enogastronomia” gli studenti acquisiscono  competenze che consentono loro di intervenire nella valorizzazione, produzione, trasformazione, conservazione e presentazione dei prodotti enogastronomici, di operare nel sistema produttivo promuovendo la tipicità delle tradizioni locali, nazionali e internazionali applicando le normative su sicurezza, trasparenza e tracciabilità ; di individuare le nuove tendenze enogastronomiche.

 

Nell’articolazione “Servizi di sala e di vendita”, il diplomato è in grado di svolgere attività operative e gestionali in relazione all’amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi gastronomici; interpretare lo sviluppo delle filiere enogastronomiche per adeguare la produzione e la vendita in relazione alla richiesta dei mercati e della clientela; valorizzare i prodotti tipici locali, interagendo con il cliente per trasformare il momento della ristorazione e della degustazione in un evento culturale. Entrambe le articolazioni forniscono competenze idonee per controllare e utilizzare alimenti e bevande sotto il profilo organolettico, merceologico, chimico-fisico, nutrizionale e gastronomico; predisporre menu coerenti con il contesto e le esigenze della clientela, anche in relazione a specifiche necessità dietologiche; adeguare e organizzare la produzione e la vendita in relazione alla domanda dei mercati, valorizzando i prodotti tipici.

 

Nell’articolazione “Accoglienza turistica” vengono acquisite le competenze per intervenire nell’organizzazione e nella gestione

delle attività di ricevimento delle strutture alberghiere in relazione alla domanda stagionale e alle diverse esigenze della clientela. Particolare attenzione è riservata alle tecniche di promozione, vendita, commercializzazione, assistenza, informazione e intermediazione turistico-alberghiera che valorizzino le risorse ambientali, storico-artistiche, culturali e enogastronomiche del territorio anche attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

AREA PARTNER - Istituto ISISS G. Ronca